sergionava

Una Avvocatessa in Danimarca

In Storie di Talenti on 19 dicembre 2011 at 09:00

In Danimarca i giovani sono incoraggiati, aiutati, valorizzati -giustamente- come la risorsa del futuro. Qui sono felice, riesco ad avere una famiglia ed una carriera. La Danimarca è un posto perfetto per le famiglie giovani, ci sono tante opportunità e tanta flessibilità“.

Parola di Lorenza Porciello, 32enne, avvocatessa al lavoro nell’ufficio legale di un’importante multinazionale danese. Nonchè protagonista della puntata numero CENTO di “Giovani Talenti”. Lorenza vi è arrivata dopo una laurea in Giurispudenza, ben integrata -già da studentessa- con un anno vissuto proprio in Danimarca, con il programma Leonardo.

La sua esperienza post-laurea a Roma dura però solo tre anni e mezzo, nel corso dei quali cambia vari studi legali e organizzazioni internazionali, fino ad approdare in uno studio  internazionale della capitale. “Rispetto ai miei colleghi di università dovevo anche considerarmi fortunata, perché uno stipendio lo ricevevo“, ricorda Lorenza con malcelata ironia. Ma i ritmi di lavoro appaiono insostenibili: 12-15 ore al giorno, da conciliare con un Master e con un esame per divenire Conciliatore.

In quegli anni Lorenza diviene sempre più allergica al clientelismo, all’atteggiamento sprezzante verso i giovani, alle enormi difficoltà che si parano davanti ai giovani outsider in Italia.

Così decide di rimettersi in gioco, avviando una serie di colloqui in Danimarca, che la portano all’assunzione come Legal Counsel. Lorenza lavora nel nord Europa da quasi cinque anni: appena messo piede lassù il suo stipendio è triplicato, le ore di lavoro si sono ridotte del 33%, e la qualità della vita è impagabile.

Da Copenhagen Lorenza osserva un Paese -l’Italia- delle “corporazioni”. Corporazioni -come quella degli avvocati- basate sui privilegi, sull’onore della casta, sulla totale mancanza di trasparenza.

Ospite della trasmissione è Dario Greco, presidente dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati, col quale affrontiamo proprio il tema della difficoltà dei giovani nell’accesso alle professioni in Italia. Soprattutto, nell’accesso a un lavoro decentemente retribuito.

Nella rubrica “Spazio Emigranti” raccontiamo storie di giovani talenti emigrati in Cina. Lo facciamo con Duccio Alabisio, autore del volume “Shanghai Solo Andata”, da poco in libreria.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Utilizza la piattaforma online “Matching”: CLICCA QUI

La discussione di questa settimana: Gli Ordini professionali italiani sono una barriera all’ingresso e alla crescita dei giovani? Se sì, cosa fare: abolirli tout court o riformarli? E come?

Scrivi la tua a: giovanitalenti@radio24.it

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 24 dicembre, dalle 13.30 alle 13.55 (CET), su Radio 24. Vi aspetto, per la prima di tre trasmissioni speciali della pausa natalizia!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: