sergionava

Archive for settembre 2014|Monthly archive page

Jobs Abroad (e non solo…) 4 You

In Lettere e Proposte on 30 settembre 2014 at 09:00

ABBONATI AL BLOG “LA FUGA DEI TALENTI”! SOTTOSCRIVI L’OPZIONE CLICCANDO “FOLLOWING” IN FONDO A QUESTA PAGINA!

Grazie al nostro lettore Daniele, che via e-mail segnala a fugadeitalenti@gmail.com due posizioni da PhD all’Università di Lugano. Applications are welcome:

Two PhD positions at the University of Lugano (USI), on the design, implementation and evaluation of parallel programming models for the Cloud The open positions will focus on the design and implementation of novel parallel programming models for PaaS clouds.

Candidate profile
Applicants need to:
– Have (or soon receive) a Masters degree in computer science/engineering, informatics,
or related elds.
– Have excellent coding skills in one of the following: Java, Scala, C, C++, or Python.
– Have some experience hacking a virtual machine, a compiler, an OS kernel.
– Have excellent English writing skills.

Research advisors:
Prof. Walter Binder, USI, walter.binder@usi.ch
Prof. Cesare Pautasso, USI, cesare.pautasso@usi.ch
Daniele Bonetta, Oracle Labs, daniele.bonetta@oracle.com

For more information on how to apply, please refer to http://www.inf.usi.ch/education/phd, or contact us.

E grazie agli iscritti al Gruppo LinkedIn “Fuga dei Talenti”, che stanno -piano piano- riempiendo la bacheca “Jobs” di offerte di lavoro: al momento ne abbiamo una cinquantina online, molte delle quali in Italia, ma non solo…:

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA SEZIONE “JOBS” DE “FUGA DEI TALENTI – LINKEDIN”

Lavorare in Teatro. Ma in Inghilterra.

In Storie di Talenti on 29 settembre 2014 at 09:00

Incuriosita fin da piccola dalle culture straniere e appassionata di teatro, ho percorso tutti i miei studi orientandomi sulle lingue straniere e sull’arte, concludendo il mio percorso scolastico con una laurea in Lingue Straniere, e specializzandomi poi nell’organizzazione di eventi. La mia voglia di imparare e mettermi alla prova in questo settore ha sbattuto però subito la testa contro le mille porte del mondo del lavoro: le classiche frasi che mi sentivo dire nei colloqui erano sempre le stesse… “Abbiamo bisogno di personale giovane e con esperienza”, che -detto tra noi- mi sembrava un ossimoro bell’e buono! O sei giovane, o hai maturato esperienza! Inutile dire che la strada verso il mio obiettivo finale, diventare un’organizzatrice di eventi culturali, era sempre più irta e lontana!

Storia in pillole di Michela Franzoi, 30 anni, Events Officer al Kings Theatre di Portsmouth, in Inghilterra. La sua passione per la cultura, le lingue e il teatro, coltivata con una laurea umanistica, porta Michela a sbattere però -come anticipa lei stessa- contro i mille muri di un sistema-Paese che sembra non riuscire davvero ad offrire lavoro qualificato ai suoi giovani.

Dopo essersi sentita dire che la sua preparazione era persino eccessiva, dopo essere finita a tradurre i manuali di istruzione per caldaie tedesche, Michela decide che è ora di fare le valigie. Con qualche legittimo dubbio si candida all’ex-programma Leonardo, per tirocini europei. Si chiede se a 29 anni non sia un po’ tardi per farlo… ma con sua enorme sorpresa scopre di non essere l’unica, anzi.

Ottiene un tirocinio di tre mesi all’ufficio marketing del teatro di Portsmouth: “non ci potevo credere… un teatro? In Inghilterra? Finalmente sembrava che i miei desideri si stessero esaudendo!“, ricorda ancora emozionata. Ma la cosa ancora più incredibile è che il general manager del teatro, al termine dell’internship, le offre un contratto, soddisfatto del lavoro svolto fino ad allora. Dopo soli sei mesi, viene incaricata di coordinare gli eventi.

Ancora più incredibile (per noi italiani), è che per questo nuovo incarico mi danno da subito “carta bianca” per ideare ed organizzare progetti internazionali, in particolare relazionati con l’Italia. E adesso mi ritrovo con ben 4 progetti al mio attivo“, aggiunge Michela, a completamento del quadro.

Il mio ultimo desiderio rimane poter tornare in Italia e mettere la mia esperienza a servizio del mio Paese, per diventare un’organizzatrice di eventi culturali… chissà se ci riuscirò. E allora la domanda è: possibile che noi giovani italiani dobbiamo essere costretti ad emigrare all’estero per raggiungere i nostri sogni?“, si chiede senza nascondere una punta di amarezza.

Ospite della puntata è Sveva Balduini, direttore dell’Agenzia Nazionale Erasmus+ Isfol. Con lei analizziamo come il programma ex-Leonardo abbia aiutato, negli anni, giovani italiani a realizzare i propri sogni professionali all’estero. Qualcuno di loro, è la domanda di fondo, è poi tornato?

Nella rubrica “Expats” spazio, come ogni ultima puntata del mese, alle lettere che ci inviate: oggi vi facciamo ascoltare una missiva che ci ha colpito molto. Quella di Marianna. Una storia che si incrocia con quella di una valigia. Sempre pronta, lì nell’angolo. In attesa di partire per un Paese in grado di offrirle reali opportunità di lavoro.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

La discussione di settembre: Tema Liberalizzazioni: quanto un’economia ingessata danneggia i giovani e le loro prospettive di carriera? Come liberalizzare l’economia italiana e aprire nuovi spazi per i giovani, evitandone la fuga all’estero? Questo Governo ha fatto abbastanza?”

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.itI migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

Iniziativa Twitter – Hashtag del mese: #liberalizzazioni

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 4 ottobre, dalle 13.30 alle 14 (CET), su Radio 24. Vi aspetto!

Duecentoquarantacinquesima puntata di “Giovani Talenti” – Radio 24

In Fuga dei giovani on 27 settembre 2014 at 09:00

Duecentoquarantacinquesima puntata di “Giovani Talenti“, la trasmissione di Radio 24 che vi racconta -ogni settimana- la nuova emigrazione professionale italiana.

Può un programma europeo rivelarsi una perfetta “emergency exit” per giovani che -in Italia- non trovano lavoro? Oggi vi raccontiamo una storia che può essere “ispiratrice”, per quei giovani che -nella Penisola- faticano a trovare lavoro nell’ambito di specializzazione.

A volte ciò può risultare paradossale, se pensiamo che -nello specifico- parliamo del settore  culturale, dove l’Italia la dovrebbe fare da padrona… nel mondo. Ma, come disse qualcuno ignorando come vanno le cose nel resto del pianeta… “di cultura non si mangia”.

Appuntamento -per saperne di più- alle 13.30 (CET) su Radio 24!

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

La discussione di settembre: Tema Liberalizzazioni: quanto un’economia ingessata danneggia i giovani e le loro prospettive di carriera? Come liberalizzare l’economia italiana e aprire nuovi spazi per i giovani, evitandone la fuga all’estero? Questo Governo ha fatto abbastanza?.

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.itI migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

Iniziativa Twitter – Hashtag del mese: #liberalizzazioni

Il link alla pagina web del programma: CLICCA QUI

Il link al blog del programma: CLICCA QUI

Le frequenze di Radio 24: CLICCA QUI

Il Podcast di Radio 24 (per chi volesse ascoltare la puntata registrata o si trovasse all’estero): CLICCA QUI

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Garanzia Giovani: un primo amaro bilancio

In Giovani Italians on 24 settembre 2014 at 09:00

ABBONATI AL BLOG “LA FUGA DEI TALENTI”! SOTTOSCRIVI L’OPZIONE CLICCANDO “FOLLOWING” IN FONDO A QUESTA PAGINA!

Mentre la discussione degli ultimi giorni è stata spesso monopolizzata dalla riforma del mercato del lavoro, tema su cui intendo tornare presto a bocce ferme, oggi vi segnalo questo interessante studio realizzato da Adapt sulla Garanzia Giovani.

Analisi che dimostra quanta strada rimanga ancora da fare per renderla un programma efficiente, in linea con le attese che ne hanno segnato il varo.

In particolare lo studio sottolinea come:

le opportunità di lavoro contate indipendentemente sul sito web di Garanzia Giovani erano -all’8 settembre- 3600, un quarto rispetto a quelle effettivamente annunciate dal Ministero del Lavoro. Nessuna spiegazione ufficiale, per questo discostamento così forte;

il sito web ministeriale nei fatti sta diventando un “duplicato” delle altre agenzie del lavoro, pubbliche e private, con gli stessi annunci, senza una vera e propria verifica di qualità e allineamento rispetto agli standard della Garanzia;

i profili “alti” ricercati sono solo 448, contro 1469 profili “medi” e 1687 profili “bassi”. Uno specchio impietoso della scarsa qualità dei profili ricercati. In Italia il titolo di studio non paga…

-peggio ancora, con uno spettacolare controsenso rispetto agli stessi obiettivi della Garanzia Giovani, nata per inserire nel mondo del lavoro persone senza esperienza, molti annunci chiedono esperienza pregressa (!) in ambito lavorativo;

-infine, spopola (tre offerte su quattro) la formula del contratto a tempo determinato, mentre l’apprendistato o i tirocini insieme non arrivano al 7%.

Un mezzo fallimento, diciamocelo tranquillamente: ottime le intenzioni di partenza, ma -please- salviamo la Garanzia Giovani.

Evitiamo che finisca come la miriade di progetti che l’hanno preceduta, nati con splendidi obiettivi, ma finiti a marcire nel marasma della strutturale incapacità italiana di concretizzare una qualsiasi cosa, superando veti e resistenze reciproche.

IL LINK ALLO STUDIO ADAPT: CLICCA QUI PER COLLEGARTI

Giovani Architetti Italiani all’Estero – Domani a Bologna

In Fuga dei giovani on 23 settembre 2014 at 09:00

ABBONATI AL BLOG “LA FUGA DEI TALENTI”! SOTTOSCRIVI L’OPZIONE CLICCANDO “FOLLOWING” IN FONDO A QUESTA PAGINA!

Domani a Bologna, all’interno della manifestazione Cersaie, appuntamento con il “Forum Giovani Architetti Italiani all’Estero”.

Parleremo dei giovani architetti e designer che hanno fatto le valigie dall’Italia: fuga o circolazione dei talenti? Qual è il valore aggiunto dell’emigrazione? Quali le opportunità in Italia?

Con Fulvio Irace, Simona Malvezzi e Nadir Bonaccorso: @Galleria dell’Architettura – Gall.21/22

Mercoledì 24 Settembre ore 15.00
I LINKS:

Lo startupper che tornò per “restituire” all’Italia…

In Storie di Talenti on 22 settembre 2014 at 09:00

L’Italia non è ancora il Paese dell’Innovazione: ho tuttavia sperimentato un potenziale enorme tra i giovani, anche superiore a quello della Silicon Valley. Basterebbe solo piu’ coraggio e -soprattutto- fame di creare/cambiare, comprendendo che la scienza e la tecnologia sono lo strumento migliore di affrancamento culturale e promozione sociale. “Stay Hungry. Stay Foolish”, come disse anni fa Steve Jobs ai ragazzi di Stanford“. Il biglietto da visita di Vincenzo Di Nicola, 34enne ingegnere e startupper diviso tra Stati Uniti e Italia, racconta tutto della sua voglia di “restituire” al proprio Paese quanto di meglio appreso e realizzato all’estero.

Partito per gli Stati Uniti seguendo le orme del nonno (anche lui emigrato Oltreoceano diversi decenni prima), Vincenzo -iscritto a Ingegneria Informatica- molla le ancore verso l’Università di San Diego, dove resta un altro anno come ricercatore.

L’approccio allo studio americano mi aveva davvero affascinato: meno “filosofia” dell’ingegneria, e molta piu’ sostanza pratica nel costruire progetti per il mondo reale“, ricorda Vincenzo a distanza di anni.

Negli anni successivi decide di abbandonare la carriera accademica, nella quale si stavano aprendo interessanti opportunità per lui, per intraprendere quella aziendale: Yahoo! e Microsoft rappresentano le prime fondamentali esperienze in quetso senso, prima che -insieme ad un amico- nascesse l’idea di fondare una propria start-up.

Vede così la luce Go Pago, innovativa azienda pensata per ridurre i tempi di ordine, acquisto e ritiro di cibi e bevande presso i principali negozi e catene USA. Il tutto attraverso uno smartphone. GoPago rappresenta a tutt’oggi una delle iniziative di maggior successo di giovani startupper italiani negli USA. Nove mesi fa l’azienda è stata venduta ad Amazon, per una cifra mai rivelata.

Vincenzo nel frattempo è tornato in Italia: sta valutando vari progetti, con l’obiettivo di far nascere qualcosa di importante qui. “Give back”…

Ospite della puntata è Roberto Bonzio, giornalista e ideatore del sito “Italiani di Frontiera”, nato per raccontare le storie di italiani che in California ce l’hanno fatta, a qualsiasi “latitudine storica”. Con Roberto approfondiamo il concetto del “give back”.

Nella rubrica “Expats” torniamo a parlare di ricerca, raccontando Recif, una nuova rete nata con l’obiettivo di mettere in contatto i ricercatori italiani in Francia. Ce ne parla Borna Scognamiglio, vicepresidente di Recif.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

La discussione di settembre: Tema Liberalizzazioni: quanto un’economia ingessata danneggia i giovani e le loro prospettive di carriera? Come liberalizzare l’economia italiana e aprire nuovi spazi per i giovani, evitandone la fuga all’estero? Questo Governo ha fatto abbastanza?”

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.itI migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

Iniziativa Twitter – Hashtag del mese: #liberalizzazioni

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 27 settembre, dalle 13.30 alle 14 (CET), su Radio 24. Vi aspetto!

Duecentoquarantaquattresima puntata di “Giovani Talenti” – Radio 24

In Fuga dei giovani on 20 settembre 2014 at 09:00

Duecentoquarantaquattresima puntata di “Giovani Talenti“, la trasmissione di Radio 24 che vi racconta -ogni settimana- la nuova emigrazione professionale italiana.

Ricominciamo la serie di storie del programma partendo dal “give back“: concetto alla base della riconnessione dei nostri migliori talenti con l’Italia. “Give back” come “restituzione” al proprio Paese di origine di quanto di meglio imparato all’estero.

Oggi ai nostri microfoni una storia esemplare in questo senso, che lancia un trait d’union fra Slicon Valley e Italia.

Appuntamento -per saperne di più- alle 13.30 (CET) su Radio 24!

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

La discussione di settembre: Tema Liberalizzazioni: quanto un’economia ingessata danneggia i giovani e le loro prospettive di carriera? Come liberalizzare l’economia italiana e aprire nuovi spazi per i giovani, evitandone la fuga all’estero? Questo Governo ha fatto abbastanza?.

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.itI migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

Iniziativa Twitter – Hashtag del mese: #liberalizzazioni

Il link alla pagina web del programma: CLICCA QUI

Il link al blog del programma: CLICCA QUI

Le frequenze di Radio 24: CLICCA QUI

Il Podcast di Radio 24 (per chi volesse ascoltare la puntata registrata o si trovasse all’estero): CLICCA QUI

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Generation E

In Fuga dei giovani on 17 settembre 2014 at 09:00

ABBONATI AL BLOG “LA FUGA DEI TALENTI”! SOTTOSCRIVI L’OPZIONE CLICCANDO “FOLLOWING” IN FONDO A QUESTA PAGINA!

Oggi vi segnaliamo un interessante progetto, che prova a misurare -quantitativamente e qualitativamente- la nuova emigrazione italiana.

Si chiama “Generation E“, o “Generazione E”: si focalizza sui giovani emigrati dai Paesi più colpiti dalla crisi, quali Italia, Grecia, Spagna e Portogallo.

Attraverso un rapido questionario, che prevede il racconto della propria storia, i giovani potranno spiegare i motivi che li hanno portati a lasciare il Paese di origine, per cercare un futuro altrove.

Il progetto è curato da un gruppo di giornalisti, in collaborazione con diverse testate europee e con l’organizzazione Journalismfund.eu

Per collegarti al questionario e al sito di “Generazione E” CLICCA A QUESTO INDIRIZZO WEB

“Aspettando Giovani Talenti 2014”

In Fuga dei giovani on 15 settembre 2014 at 09:00

Torna “Giovani Talenti”, con l’ormai consueta anteprima stagionale di metà settembre, nel corso della quale anticipiamo alcuni dei temi che faranno da perno a questa nuova stagione. 

Con noi anche quest’anno:

Aldo Mencaraglia, ideatore del sito web Italiansinfuga – con lui facciamo il punto sull’onda migratoria;

Lorenzo Pompei, ideatore e manager del progetto “La Fonderia dei Talenti” – con lui proviamo a intercettare i nuovi trend di ritorno e circolazione dei talenti.

Ampio spazio alla ricerca “Non sempre mobili” dell’Isfol, che ha rivelato la difficile condizione dei nostri dottori di ricerca – ne parliamo con Valentina Gualtieri dell’Isfol.

Infine, abbiamo raccolto in un’unica, lunga lettera, alcuni dei vostri più significativi interventi sulla discussione che ha tenuto banco per tutta l’estate, quella relativa all’abolizione degli ordini professionali. A maggioranza, ne chiedete l’abolizione. Le vostre opinioni on air.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

La discussione di settembre: Tema Liberalizzazioni: quanto un’economia ingessata danneggia i giovani e le loro prospettive di carriera? Come liberalizzare l’economia italiana e aprire nuovi spazi per i giovani, evitandone la fuga all’estero? Questo Governo ha fatto abbastanza?

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.itI migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

Iniziativa Twitter – Hashtag della settimana: #liberalizzazioni

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 20 settembre, dalle 13.30 alle 14 (CET), su Radio 24. Vi aspetto!

Duecentoquarantatreesima puntata di “Giovani Talenti” – Radio 24

In Fuga dei giovani on 13 settembre 2014 at 09:00

Duecentoquarantatreesima puntata di “Giovani Talenti“, la trasmissione di Radio 24 che vi racconta -ogni settimana- la nuova emigrazione professionale italiana.

Oggi il consueto appuntamento di metà settembre con “Aspettando Giovani Talenti”, l’anteprima della trasmissione sulle principali novità in arrivo nella prossima stagione.

Risintonizzatevi a partire da oggi con “Giovani Talenti”… per una nuova stagione di storie, news, info e analisi sulla nuova emigrazione professionale dall’Italia!

Appuntamento -per saperne di più- alle 13.30 (CET) su Radio 24!

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

La discussione di settembre: Tema Liberalizzazioni: quanto un’economia ingessata danneggia i giovani e le loro prospettive di carriera? Come liberalizzare l’economia italiana e aprire nuovi spazi per i giovani, evitandone la fuga all’estero? Questo Governo ha fatto abbastanza?.

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.itI migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

Iniziativa Twitter – Hashtag del mese: #liberalizzazioni

Il link alla pagina web del programma: CLICCA QUI

Il link al blog del programma: CLICCA QUI

Le frequenze di Radio 24: CLICCA QUI

Il Podcast di Radio 24 (per chi volesse ascoltare la puntata registrata o si trovasse all’estero): CLICCA QUI

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it