sergionava

Archive for ottobre 2016|Monthly archive page

***Manovra: Novità per Cervelli e Controesodati***

In Giovani Italians on 31 ottobre 2016 at 09:00

ABBONATI AL BLOG “LA FUGA DEI TALENTI”! SOTTOSCRIVI L’OPZIONE CLICCANDO “FOLLOWING” IN FONDO A QUESTA PAGINA!

Importanti novità sul fronte “controesodati”: sono contenute nella nuova legge di Bilancio, e riguardano gli incentivi per il rientro dei talenti. Incentivi che diverrebbero stabili e rafforzati. Con estensioni interessanti…

Due i fronti:

-il primo riguarda i professionisti: nell’ultimo testo della manovra si estende al 50% l’esenzione dalle tasse per i lavoratori altamente qualificati che tornano nella Penisola dopo almeno cinque anni all’estero. Il beneficio ha durata quinquennale, ed è stato esteso anche agli autonomi. Finora a beneficiarne sono stati quattromila connazionali reimpatriati.

-il secondo fronte riguarda i ricercatori: si elimina la ‘scadenza’ dello sconto per i “cervelli”, che rimane al 90% del reddito – per un triennio. La misura, introdotta dal 2011, aveva una durata di ulteriori 7 anni – ora cancellata. Finora ne hanno beneficiato duemila scienziati.

Annunci

Un Veterinario in Francia – Trecentoquarantasettesima Puntata

In Storie di Talenti on 29 ottobre 2016 at 09:00

Il mio sogno è tornare in Italia, e continuare nella Penisola la mia carriera da veterinario“. Un sogno che sta per realizzarsi. Ma tutto dipenderà da lui. E’ questa -in sintesi- la storia di Daniele Longhitano, 28enne veterinario… espatriato in Francia.

Daniele si iscrive alla Facoltà di Medicina Veterinaria a Perugia, dove sperimenta un’eccessiva attenzione e focalizzazione sulla teoria, anziché sulla pratica. Per questo decide di fare esperienza di lavoro, organizzando tutto in proprio.

Dopo la laurea con 110 e lode, Daniele cerca lavoro in Italia: prima tappa un tirocinio in una clinica equina. Esperienza a tempo pieno, ma non definibile -tecnicamente- come lavoro. La seconda tappa lo porta invece in un grande allevamento di cavalli toscano. Con i soldi messi da parte, Daniele torna a Roma, e prova ad avviare un’attività in proprio. Qui scopre che il nostro non è un Paese per giovani veterinari… soprattutto se intendono “crescere” da soli. Ultima tappa: Daniele ottiene l’ingresso a un Dottorato a Perugia. Ma è senza Borsa. Quindi senza sostegno economico. Lui rinuncia.

Così, proprio mentre stavo pensando di buttarmi nel settore dei piccoli animali, mandando all’aria due anni di sacrifici e lavoro, mi è arrivata la chiamata da una clinica veterinaria in Francia, cui avevo mandato il mio curriculum“, ricorda ancora con sollievo.  Daniele molla tutto, trasferendosi Oltralpe: i successivi mesi di lavoro sono duri, ma appaganti.

Qui pretendono molto, ma ti danno anche molto, in termini di retribuzione e insegnamento“, chiosa. La sorpresa arriva nelle ultime settimane: in Francia Daniele non si vede rinnovare il contratto, nonostante le promesse e le rassicurazioni in questo senso. E prende la decisione: tornare in Italia, e riprovarci ancora, mettendosi in proprio. Forte di un’intensa esperienza internazionale alle spalle.

Ospite della puntata è Alessia Salerno, anche lei giovane veterinaria ippiatra. Pure lei in Francia. Con Alessia approfondiamo ulteriormente le possibilità di lavoro Oltralpe, per giovani veterinari.

Nella rubrica “Expats” spazio -come sempre alla fine del mese- alle lettere che inviate a giovanitalenti@radio24.it Oggi torna a scriverci Davide Bolognesi, professionista espatriato negli USA ed ex-protagonista (due anni fa) della nostra trasmissione. Davide ci racconta il “lato oscuro” della California. Che ha sperimentato sulla propria pelle.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.itI migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 5 novembre, dalle 13.30 alle 14 (CET), su Radio 24

Vi aspettiamo!

Una Manager in Brasile – Trecentoquarantaseiesima Puntata

In Storie di Talenti on 22 ottobre 2016 at 09:00

La cosa più importante per me è sentirmi ricompensata per il mio impegno professionale, sottoforma di concrete possibilità di crescita. L’autonomia, la possibilità di imparare e fare la differenza sono strumenti molto più potenti di cento euro in più in busta paga“: parola di Mariagiulia Benato, manager 29enne di stanza in Brasile, dopo una tappa in Olanda.

Animata da una forte passione per il viaggio e la scoperta di nuove culture, Mariagiulia si iscrive ad un percorso di laurea in cooperazione internazionale, con focus sui mercati asiatici. La vera svolta arriva con la specialistica: si sposta a Bologna, calibrando il suo percorso di studi sull’International Management.

Qui cominciano anche le esperienze di studio e scambio all’estero, che segneranno per sempre la sua vita professionale: fresca di laurea, Mariagiulia inizia ad inviare numerosi curricula, sia in Italia sia all’estero. Come troppo spesso accade, però, le risposte ricevute nella Penisola non sono così stimolanti: tutto cambia, quando arriva l’offerta che aspettava… “la lunga serie di colloqui per una multinazionale olandese nell’ambito dei servizi finanziari era andata a buon fine“, ricorda ancora soddisfatta Mariagiulia.

L’impatto con la realtà dei Paesi Bassi si rivela positivo: vi trova un ambiente meritocratico ed estremamente internazionale, che la porta a viaggiare tra Olanda, Brasile e Gran Bretagna. Di qui il passo verso nuove opportunità è breve: prima con la gestione di importanti progetti internazionali, poi con lo spostamento della sede di lavoro in Brasile.

Ospite della puntata è Simone Ferriani, docente di Economia e Gestione delle Imprese all’Università di Bologna. Con lui analizziamo le differenze di opportunità per chi vuole intraprendere una carriera di manager a livello internazionale, tra Italia ed estero. E lanciamo un’occhiata anche al mondo delle start-up.

Nella rubrica “Expats” ci tuffiamo infine nel mare delle Canarie. Quali opportunità di vita e lavoro ci sono nell’arcipelago spagnolo? Ce lo spiega Luca Stefani, autore del libro “Canarie, come lasciare l’Italia e vivere felici”.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.itI migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 29 ottobre, dalle 13.30 alle 14 (CET), su Radio 24

Vi aspettiamo!

Un Ingegnere Meccanico in Germania – Trecentoquarantacinquesima Puntata

In Storie di Talenti on 15 ottobre 2016 at 09:00

Vorrei poter dare, nel mio piccolo, parole di fiducia e di incoraggiamento a tanti giovani italiani come me, che forse si sentono un po’ demotivati o scoraggiati“: è anche per questo che Michele Barbagli, 31enne Ingegnere Meccanico ed Area Sales Manager in Germania, racconta la sua storia.

Michele muove i primi passi della propria carriera con una laurea a Firenze in Ingegneria Meccanica. Al termine della quale sperimenta sia il mondo del lavoro italiano, sia quello tedesco, attraverso dei tirocini. La profonda differenza che riscontra gli impone una scelta obbligata: emigrare, per seguire la propria specializzazione in ambito ferroviario.

“In questi anni mi sono specializzato molto nel mio settore. Dopo esperienze in ricerca e sviluppo, progettazione e project management in tutto il mondo, ad oggi occupo un ruolo di responsabile di prodotto e commerciale a livello internazionale“, riassume Michele, che nota in Germania una maggiore apertura e disponibilità all’assunzione di stranieri.

Ospite della puntata è il professor Andrea Bracciali, docente all’Università di Firenze in Costruzione di Materiale Ferroviario. Con lui approfondiamo le opportunità lavorative in questo settore, per giovani ingegneri, con un’attenzione molto pratica agli sbocchi lavorativi, tra Italia ed estero.

Nella rubrica “Expats” ci trasferiamo ancora più a nord, in Norvegia, per parlarvi di un libro, “Dalla A alla O. Norvegia, istruzioni per l’uso”, che può rappresentare un’utile guida pratica ad aspiranti emigranti ad Oslo. Con noi l’autrice, Camilla Bonetti.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.itI migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 22 ottobre, dalle 13.30 alle 14 (CET), su Radio 24

Vi aspettiamo!

Basta Ipocrisie sui Talenti in Fuga

In Fuga dei giovani on 10 ottobre 2016 at 09:00

ABBONATI AL BLOG “LA FUGA DEI TALENTI”! SOTTOSCRIVI L’OPZIONE CLICCANDO “FOLLOWING” IN FONDO A QUESTA PAGINA!

A proposito degli ultimi dati sull’emigrazione italiana contenuti nel Rapporto Migrantes, che peraltro vi avevamo anticipato ad aprile (clicca qui per leggere), vi offriamo questo piccolo e modesto spunto di riflessione:

Che sempre più italiani emigrino non è una notizia. Ha smesso di esserlo. Già due anni fa avevamo sfondato la quota ufficiale di 100mila espatri. Ufficiale, perchè anche i muri sanno che i numeri sono almeno doppi, ad esser generosi. Quello che sta cambiando è la composizione: sei mesi fa Radio 24 -con la trasmissione “Giovani Talenti”- rilevò come cresce sempre di più la quota di giovani, all’interno del flusso migratorio. Quantificammo in oltre la metà gli “under 40”, sul totale degli expats. La Fondazione Migrantes restringe il focus, e individua i 18-34enni come un terzo del totale. Di qui due notizie. Quella buona è che una parte dei nostri giovani sta diventando sempre più mobile e internazionale. Forse più per necessità, che per scelta. Quella cattiva è che a forzare -per l’appunto- questa mobilità sono le condizioni in cui si trovano gli “under 40” nella Penisola. Non passa giorno senza che un rapporto o una statistica ce lo ricordi: ultima l’Ocse, secondo cui sui giovani inattivi facciamo peggio solo di Grecia e Turchia. Riassume il presidente Mattarella: “i flussi migratori talvolta rappresentano un segno di impoverimento, piuttosto che una libera scelta”. Il problema, spostando il focus, non è tanto e solo nell’uscita. Ma sul rientro. O sull’attrattività di capitale umano. I pasticci legislativi fatti negli ultimi anni dai vari Governi -in tema di incentivi al rientro- ben rappresentano la confusione che regna sul tema. E forse, guardando al fatto che la méta preferita dai giovani italiani resta la Gran Bretagna, destinazione ora messa in pericolo dalla Brexit, qualche sforzo ulteriore per rendere l’Italia il nuovo posto dove vivere e lavorare andrebbe fatto. Altrimenti piantiamola di piangere lacrime di coccodrillo. L’ipocrisia non è una qualità di cui vantarsi“.

Ricerca e Start-up in Svizzera – Trecentoquarantaquattresima Puntata

In Storie di Talenti on 8 ottobre 2016 at 09:00

La mia prossima sfida sarà far diventare il mio progetto di ricerca un business vincente“: ha le idee chiare Claudia Colciago, 31enne ricercatrice e startupper in Svizzera.

A segnare la sua strada il concorso FAST per i giovani e le scienze, quando Claudia studiava ancora al liceo scientifico. Concorso che la porta in finale a Phoenix: considerato il talento e l’inclinazione verso la materia, la scelta di Ingegneria Matematica, al Politecnico, appare per lei -di conseguenza- quasi obbligata.

Attraverso il suo relatore di tesi, Claudia entra in contatto con un importante docente italiano all’EPFL di Losanna: riesce in breve tempo ad essere accettata per un dottorato, al termine del quale sceglie di tornare a Milano, per un post-doc.

Successivamente, Claudia riprende nuovamente la strada elvetica: questa volta non solo per fare ricerca, ma anche per portare a compimento un progetto di start-up che la vede impegnata a cavallo tra due Paesi, Italia e Svizzera, con un team tutto al femminile.

Ospite della puntata è il professor Alfio Quarteroni, docente al Politecnico di Milano e a quello di Losana, nonché fondatore del centro di ricerca MOX. Con lui approfondiamo l’importanza della ricerca applicata, e le opportunità per i giovani ricercatori nelle start-up.

Nella rubrica “Expats” vi portiamo fino in Australia, ma non abbandoniamo il settore della ricerca, per raccontarvi la “Italian Scientists and Professional Community in WA”, nuova comunità nata per fare network tra ricercatori e professionisti italiani in Australia Occidentale. Ne parliamo con il fondatore Carlo Guaia.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.itI migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 15 ottobre, dalle 13.30 alle 14 (CET), su Radio 24

Vi aspettiamo!

Un Manager in Estremo Oriente – Trecentoquarantatreesima Puntata

In Storie di Talenti on 1 ottobre 2016 at 09:00

Ho lasciato un posto fisso a tempo indeterminato in Italia, perché deluso dalla staticità e dalla mancanza di crescita interna offerta. Ho fatto una scommessa che, piano piano, si sta rivelando vincente“. Parola di Matteo Giovannini, 36enne Senior Manager per una importante banca cinese a Pechino.

Matteo inizia questo percorso “controcorrente” in modo assolutamente tradizionale, con l’iscrizione alla Facoltà di Economia e Commercio. Per fare questo si trasferisce da Trento a Milano. Successivamente, avvia un Master in Multimedia Management, che lo instrada in un grande gruppo editoriale della Penisola, dove resta sette anni, passando da Junior Financial Controller a Financial Accountant.

Il punto di svolta nella sua carriera giunge da un’osservazione molto pratica e concreta: “vedevo i giovani cinesi e indiani andare in Occidente a studiare, per avere una visione completa del mondo. Mentre noi occidentali restavamo nella nostra “comfort zone”, spaventati da méte così lontane“. Per questo Matteo coglie al volo l’occasione di una borsa di studio dell’Istituto Confucio, e vola a Dalian per studiare da vicino la realtà orientale.

Rientrato in Italia, arriva l’ora delle grandi decisioni: “la mia azienda non mi poteva offrire nulla per valorizzare l’esperienza fatta in Cina. Si rammaricarono, di non essere in grado di trattenere i talenti“, ricorda.

Il dado è tratto: Matteo riparte per l’Estremo Oriente, questa volta per un MBA alla Peking University, dove ottiene anche una borsa di studio. Prima di concludere il Master, viene assunto dall’attuale banca cinese dove lavora.

La riflessione finale è amara: “in Italia le posizioni di medio-alto livello sono bloccate e già prenotate dalle generazioni successive dei soliti noti“… per questo, aggiungiamo con un punto interrogativo, i nostri giovani più coraggiosi espatriano?

Ospite della puntata è la professoressa Alessandra Lavagnino, direttore dell’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano. Con lei esploriamo le possibilità di studio e lavoro in Estremo Oriente, per i giovani che guardano all’estero.

Nella rubrica “Expats” prima puntata stagionale de “L’Ideogramma”, in questa trasmissione a forte sfondo orientale. Emanuela Verrecchia riprende a spiegarci quali sono le opportunità professionali del momento in Cina.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.itI migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 8 ottobre, dalle 13.30 alle 14 (CET), su Radio 24

Vi aspettiamo!