sergionava

Un Manager in Messico

In Storie di Talenti on 30 maggio 2016 at 09:00

Meglio fare e chiedere scusa, che chiedere permesso“: riassume così la sua filosofia di vita e lavoro Luca Torosani, 30 anni, manager per una multinazionale della consulenza in Messico. Alle spalle, Luca ha una carriera estremamente internazionale.

Il suo cursus studiorum prende le mosse con l’iscrizione alla facoltà di Economia a Milano: lì entra in contatto con il network Aiesec, che permette di fare scambi ed esperienze all’estero fin dall’università.

Luca ne approfitta subito, spostandosi prima in Canada, poi in Costarica, fino a Porto Rico, come vicepresidente delle Relazioni Esterne di Aiesec.

Nell’anno della laurea Luca rifonda il network di Alumni Aiesec in Italia: proprio nel corso di uno degli incontri internazionali, a Città del Messico, gli viene offerta la possibilità di entrare a far parte -nel Paese centroamericano- di una multinazionale della consulenza.

La carriera è rapidissima: “dopo un primo anno da stagista, sono stato assunto a tempo indeterminato, e da luglio sono candidato a diventare dirigente“, scrive Luca. Per il quale l’internazionalizzazione è “un passaggio quasi obbligato, per lo sviluppo dei talenti“.

Ospite della puntata è Beatrice Pesci, attuale presidente di Aiesec Alumni Italia: con lei approfondiamo i benefici di una carriera internazionale, per farsi largo nel mondo del lavoro. E come svilupparla.

Nella rubrica “Expats” spazio alle vostre lettere e riflessioni: oggi ospitiamo quella di Francesca, che denuncia proprio le lacune del sistema-Paese, nei confronti di chi prova a tornare, con alle spalle un curriculum internazionale. Francesca lo fa, partendo dalla sua esperienza.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

La discussione di maggio: “Dati Aire alla mano, oltre la metà degli emigrati italiani nel 2015 aveva tra i 20 e i 40 anni. E’ la prima volta che succede, nella fase più recente di espatrio. E’ un’emigrazione sempre più concentrata nella fascia giovane e produttiva della popolazione, secondo voi? E se sì, questo nasconde più rischi od opportunità… per il sistema-Paese?”

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.itI migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

Iniziativa Twitter – Hashtag del mese:#giovanitalentiue

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 4 giugno, dalle 13.30 alle 14 (CET), su Radio 24

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: