sergionava

Impresa Innovativa sotto la Tour Eiffel

In Storie di Talenti on 2 maggio 2016 at 09:00

La “fuga dall’Italia” non è avvenuta inizialmente per fondare una start-up in un ecosistema più favorevole alle imprese innovative, ma per avere opportunità migliori per il mio percorso formativo“: è ricca di sorprese la storia di Biagio Tumino, 37enne startupper in Francia.

Storia che inizia con l’iscrizione alla laurea in Fisica a Roma, dopo il trasferimento dalla Sicilia: vi resta tre anni, dopodiché Biagio comincia a guardarsi intorno: “man mano che passavano gli anni, i miei colleghi, amici e professori mi parlavano delle difficoltà di avere una carriera accademica chiara e completa in Italia, malgrado la passione che anima gli studenti“. Di qui il tentativo, conclusa la laurea triennale, di cercare alternative: Biagio invia una e-mail ad un’università parigina. E viene preso.

Due mesi dopo ero Oltralpe, per iniziare i due anni di Master, che ho seguito tra Svezia e Francia, toccando con mano la ricerca accademica di punta in Europa“: così Biagio riassume il periodo di studi francese. Rincarando: “dalla prospetiva transalpina, l’Italia sembrava lontana, ben al di là delle Alpi e dell’Europa“.

In questa storia c’è anche una svolta a sorpresa: avviene quando Biagio decide di abbandonare la ricerca, per fondare -insieme ad un socio- una start up. Si chiama BnBSitter: l’idea è quella di fornire tutti i servizi accessori necessari, nei contratti di affitto di case o appartamenti sulle piattaforme internazionali dedicate.

In pochi anni l’idea prende quota, approfittando anche di un ecosistema francese e parigino favorevole, e sfruttando importanti investimenti di venture capital.

Ospite della puntata è Luca Ascani, presidente di Populis: con lui mettiamo a confronto i diversi ecosistemi innovativi. Francia, UK… e Italia. Qual è il migliore? Quali i punti di forza e di debolezza?

Nella rubrica “Expats” spazio, come ogni ultimo sabato del mese, alle vostre lettere: oggi vi proponiamo la missiva di Alessandro, e quella di Michele. Il primo invita a fare le valigie e lasciare l’Italia. Il secondo chiede invece di finirla con le “lamentazioni” italiche sulla “fuga dei cervelli”. Chi ha ragione… o hanno ragione entrambi?

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

La discussione di aprile: “Al di là delle mete più classiche, come Gran Bretagna, Germania e Stati Uniti… quali sono, a vostro parere, i Paesi nel mondo dove consigliereste un espatrio, in termini di maggiori opportunità e di -se vogliamo- originalità della scelta? Quali sono, insomma, le “nuove frontiere” in un mondo globale, che si evolve velocemente?”.

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.it  I migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

Iniziativa Twitter – Hashtag del mese:#giovanitalentiue

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 7 maggio, dalle 13.30 alle 14 (CET), su Radio 24

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: