sergionava

Una Astrofisica in Germania

In Storie di Talenti on 30 novembre 2015 at 09:00

Penso che la situazione della ricerca in Italia non sia così terrificante. Molti Paesi sono in crisi, gli Stati non forniscono abbastanza soldi. La crisi è quindi diffusa, e non localizzata solo nel nostro Paese. Dovremmo però reagire, e far capire alla gente che la ricerca è fondamentale per la crescita di un Paese. Questo manca in Italia, più che altrove”: è il messaggio di Alessandra Mastrobuono-Battisti, 31enne astrofisica post-doc al lavoro in Germania.

Alessandra sceglie questo percorso fin dalla fine del liceo, conscia delle difficoltà che inevitabilmente le si pareranno davanti: si iscrive a La Sapienza, dove si laurea nel 2008. A quel punto affronta la scelta della vita: cercare un lavoro fuori dal’università, che magari abbia poco o nulla a che fare con gli studi, o proseguire in accademia. Sceglie la prima strada, iscrivendosi a una borsa di dottorato, che conclude nel 2012.

Durante il mio dottorato italiano nessuno mi ha mai spiegato quanto fosse importante pubblicare, avere articoli come primo autore, essere citati. E quanto sia fondamentale cercare nuove collaborazioni“, ripensa oggi con taglio critico Alessandra. Che -anche per allargare le sue prospettive- cerca un post-doc fuori dal Paese.

Si sposta prima a Parigi, poi al Technion di Haifa, in Israele, dove trova un ambiente giovane, molto informale, con un capo che la responsabilizza fin da subito. E’ in Israele che Alessandra realizza una scoperta sull’origine della Luna, che la porta fin sull’autorevole rivista Nature.

La scorsa primavera Alessandra riprende la sua ricercadi lavoro, approdando al Max Planck Institut fuer Astronomie di Heidelberg.

Ospite della puntata è Sandra Savaglio, una delle più note astrofisiche italiane. Sandra ha fatto un percorso inverso: circa un anno fa è tornata dalla Germania, andando a insegnare all’Università della Calabria. Ci racconta questo suo primo anno di “controesodo”.

Nella rubrica “Expats” spazio alle vostre lettere: oggi vi proponiamo quella di Stefano, che torna sul pasticcio della legge 238/10, al centro di una vera e propria girandola di emendamenti all’interno della legge di stabilità – per poterne preservare i benefici nei confronti dei giovani che quest’anno hanno scelto di tornare nella Penisola.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

La discussione di novembre: “Dopo il pasticcio delle due norme sui Controesodati, siete pentiti o felici di aver fatto la scelta di rientrare nella Penisola? Vi sentite delusi, o -se volete- traditi, da norme cambiate in corsa? O, al di là di tutto, ne è valsa la pena… tornare a casa?”

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.it  I migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

Iniziativa Twitter – Hashtag del mese:#pentitiofelici

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 5 dicembre, dalle 13.30 alle 14 (CET), su Radio 24

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: