sergionava

Una Ingegnere Strutturista Oltremanica

In Storie di Talenti on 15 dicembre 2014 at 09:00

Tutto ciò è stato possibile, perché mi trovavo al momento giusto nel posto giusto, e ho colto un’occasione“: riassume così, in modo estremamente analitico, la sua carriera, Alessandra Villa, 30 anni, ingegnere strutturista per la multinazionale Arup a Londra.

Il percorso di Alessandra è estremamente lineare: si laurea in Ingegneria Civile al Politecnico di Milano. Al momento dell’uscita dall’università, una cosa le è chiara: “la mia strada di “bridge engineer” non poteva che essere all’estero“. Ad attenderla trova un duro percorso di selezione per Arup, che Alessandra passa brillantemente. Ad ogni ostacolo superato, tiene a precisare, “io ci ho creduto“. E’ la sua forza di volontà ad aiutarla, supportandola in un ambiente tanto spietato quanto meritocratico.

Alessandra approda così a Birmingham, dove nota subito l’importanza della formazione del personale, curata in ogni dettaglio, anche attraverso la tecnica del “team building” tra i nuovi arrivati in azienda.

Gli anni successivi la vedranno al lavoro ad Amsterdam, di nuovo a Birmingham, poi a Singapore e Hong Kong. Prima dell’approdo in pianta stabile a Londra.

Tornare in Italia? Non dico di no… ma neppure di sì“, riflette oggi Alessandra, frenata dal confronto tra la Gran Bretagna (“le opportunità di lavoro a Londra sono moltissime“) e l’Italia (dove “la progettazione strutturale viene fatta in piccoli studi, dove in genere il proprietario è un noto ingegnere, spesso docente universitario. I giovani ingegneri sono assunti con partita Iva, con stipendi che non permettono loro di uscire di casa, e -soprattutto- c’è poca sicurezza sul futuro. In più, lo studio raramente investe sulla formazione… punto per me fondamentale“).

Ospite della puntata è Matteo Moja, ex-collega di studi di Alessandra. Il quale, a differenza di lei, in Italia è rimasto. Trovando una propria dimensione lavorativa. Ci spiega come.

Nell rubrica “Expats” ci concentriamo su un sito internet, che mira a diventare un punto di informazione online per la comunità di aspiranti emigranti. Su “ShareEurope”, chiunque può condividere opinioni e spunti per lavorare, studiare e vivere all’estero. Città, per città, come una gigantesca guida scritta da chi all’estero ci vive, o ci ha vissuto. Ne parliamo con Federico Fabiani, uno dei fondatori.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

La discussione di dicembre: A conclusione del 2014, quanto avete visto aumentare -quest’anno- il grado di attrattività dell’Italia, nell’ottica di un possibile ritorno nella Penisola? Vedete il Paese muoversi nella direzione giusta, di attrazione dei talenti? Indicateci il vostro voto sull’attrattività italiana, da 1 a 10!”

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.itI migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

Iniziativa Twitter – Hashtag del mese: #attrarretalenti

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 20 dicembre, dalle 13.30 alle 14 (CET), su Radio 24. Vi aspetto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: