sergionava

Il giornalista? Più facile farlo in Francia…

In Storie di Talenti on 17 novembre 2014 at 09:00

Ma cosa torni a fare in Italia? Stattene in Francia! Perché non vuoi stare a Parigi? E’ una città così bella… potessi vivere io a Parigi!” Frasi vere, realmente ascoltate da Andrea Paracchini, giornalista 32enne espatriato in Francia. Frasi che smascherano il velo di ipocrisia che avvolge la classe giornalistica italiana. Sempre brava a fare prediche e sermoni agli altri… molto meno solerte, invece, quando c’è da offrire opportunità professionali a giovani competenti e dal profilo internazionale. Andrea ha raggiunto un traguardo considerevole: in soli sette anni è riuscito a lavorare, scrivere e pensare in francese, come un reporter madrelingua. Quanti illustri colleghi italiani, dall’alto delle loro scrivanie, potrebbero vantare le sue stesse competenze e abilità?

Il suo espatrio avviene presto, con uno stage Leonardo a Parigi, dove Andrea lavora presso una rivista culturale prima, e presso un’agenzia di contenuti editoriali poi. Nel frattempo -potendo già prestare servizio come reporter- abbandona l’idea di frequentare una scuola di giornalismo in Italia. Per lui le esperienze si susseguono, col passare degli anni: approda infatti a un altro magazine, cominciando -nel frattempo- a lavorare anche come freelance.

La crisi però avanza, e nel volgere di pochi anni Andrea si trova a dover cercare nuovamente lavoro. In primis, opta per investire in formazione, poi decide che è il momento di cercare impiego in Italia, forte del suo curriculum internazionale. Sei mesi nella Penisola, che assomigliano a una vera e propria “traversata nel deserto”: in piena crisi e con un mercato del lavoro asfittico, le uniche risposte che riceve sono tutte improntate all’ironia: perché lasciare la Francia, dove si sta tanto bene, con la (pur legittima) pretesa di tornare in Italia?

Ripensando ai consigli dei colleghi senior italiani mi chiedo: gi editori francesi sono tutti filantropi? I loro giornalisti sono così scarsi, che finiscono per preferire reporter stranieri? O forse non sono io all’altezza degli standard del giornalismo italiano?“, riflette a posteriori Andrea, con una malcelata, quanto sana, ironia.

L’occasione arriva così -ancora una volta- dalla Francia: Altermondes, una rivista con cui Andrea già collaborava, organizza una selezione (sì, selezione, avete letto bene…) per un incarico di responsabilità, legato allo sviluppo della sezione internet/multimedia. Andrea vi partecipa, su loro suggerimento: presto scopre però come nulla sia scontato, e che il contest è durissimo. Ma alla fine sbaraglia la concorrenza dei colleghi francesi. E ottiene il posto.

Bilancio degli ultimi sette anni: Zero occasioni in Italia (solo sporadiche collaborazioni, pagate a un anno di distanza!) vs. Tre contratti a tempo indeterminato in Francia.

Ospite della puntata è Nicola Accardo, giovane giornalista a capo della redazione italiana del sito di informazione francese Melty (a Parigi). Anche Nicola, al pari di Andrea, ha trovato in Francia quelle opportunità che l’Italia non sembra più offrire a quei giovani giornalisti che nel curriculum non possono vantare la giusta “segnalazione”, o un albero genealogico che includa almeno un padre, una madre o uno zio giornalisti.

Nella rubrica “Expats” rotta verso l’Irlanda, per parlarvi di un libro che racconta gli italiani emigrati nell’Isola di Smeraldo. Si chiama “Italians in Ireland”: a “Giovani Talenti” ne parla l’autore, Francesco Dominoni.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

La discussione di novembre: Tempo di “give back”, per i giovani italiani espatriati, imprenditori e non? In un momento così cruciale per il Paese, quali possibili contributi pensate di dare al vostro Paese di origine, per far ripartire l’economia e ricominciare? Soprattutto… se li merita?”

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.itI migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

Iniziativa Twitter – Hashtag del mese: #giveback

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 22 novembre, dalle 13.30 alle 14 (CET), su Radio 24. Vi aspetto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: