sergionava

Un Ingegnere nella Meritocrazia Anglosassone

In Storie di Talenti on 17 marzo 2014 at 09:00

Sono un ingegnere delle Telecomunicazioni, che in Italia ha sempre provato a dare il massimo, a dedicarsi costantemente al suo arricchimento professionale, ma che -piu’ provava a sconfiggere il meccanismo antimeritocratico del nostro povero Paese- più incontrava le resistenze e le inerzie di un sistema che spinge tanti di noi a prendere quel primo biglietto aereo, che ha un sapore dolceamaro“: è netto e senza peli nel suo giudizio Nicola Arnoldi, 32enne IP Network Development Engineer per BSkyB a Londra.

Nicola avvia il proprio percorso professionale nel suo Trentino: cambia due lavori, immerso in una realtà italiana sostanzialmente priva di stimoli. A distanza di anni, ricorda quel periodo come anni in cui le sue capacità erano bloccate, sostanzialmente non sfruttate… persino ignorate. Nicola lo dipinge come “il sistema italiano, che e’ dappertutto, e condiziona la giornata lavorativa, da mattina a sera“. Un sistema dove alla fine l’obiettivo non sembrano mai essere i risultati, o la valorizzazione del talento. I parametri che contano sono insomma altri…

Un bel giorno Nicola viene contattato da una società di selezione, che gli propone un colloquio. Incuriosito, anche per un senso di sfida, lo accetta: al termine di una durissima selezione, ottiene il posto a BSkyB, terzo Isp britannico specializzato nella fornitura di servizi a banda larga. Il lavoro ovviamente è a Londra.

Partire a 30 anni non e’ uno scherzo, ma una volta a Londra capisco che la strada intrapresa e’ quella giusta. L’ambiente e’ a dir poco stimolante“, racconta Nicola. “Qui la parola d’ordine è trasparenza“, aggiunge soddisfatto, elencando i tre pilastri su cui si basa l’ambiente di lavoro anglosassone: trasparenza, merito, responsabilità.

In UK il rapporto causa-effetto è cristallino: se lavori bene vieni premiato sulla base dei tuoi risultati, al di là della tua capacità “relazionale”. Se vali, insomma, vieni valorizzato pienamente nelle tue capacità. “L’etica professionale e il rispetto per la professionalità dei colleghi sono vangelo a tutti i livelli, a tutte le ore del giorno“, racconta Nicola. Lo stesso, inutile nasconderlo, non avviene quasi mai in Italia.

Ospite della puntata è Fabrizio Granelli, docente associato in Telecomunicazioni all’Università di Trento, ateneo con il quale Nicola ha cominciato da poco a collaborare, nell’ottica di aiutare gli studenti a fare tirocini in Gran Bretagna. Con il professor Granelli allarghiamo lo sguardo alla necessità di internazionalizzare maggiormente le nostre università, avvicinandole contemporaneamente e sempre di più al mondo del lavoro.

Nella rubrica “Expats” parliamo di Cina, raccontandovi un blog molto particolare, “Sapore di Cina”, che -tra le altre cose- mette a disposizione un motore di ricerca specializzato in offerte di lavoro in Estremo Oriente. Ne parliamo con il suo ideatore, Ivan Malloci.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

+++PARTECIPA ALLO SPAZIO “INTERNACTIVE”+++

La discussione di marzo: Parte la Garanzia Giovani: meglio restare in Italia, approfittando di finanziamenti europei mirati a creare occupazione nella Penisola per gli under 25… oppure conviene partire comunque per l’Europa, alla ricerca di un futuro migliore? Quale strada prendere, di fronte al bivio? Su cosa scommettete? Dite la vostra!

Inviate le vostre lettere/spunti/riflessioni, specificando il Paese di residenza, a: giovanitalenti@radio24.itI migliori contributi saranno pubblicati sul blog ufficiale della trasmissione e letti in onda alla fine di ogni mese.

Iniziativa Twitter – Hashtag del mese: #garanziagiovani

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 22 marzo, dalle 13.30 alle 14 (CET), su Radio 24. Vi aspetto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: