sergionava

Giovani Accademici alla “Fonderia Oxford”

In Storie di Talenti on 28 novembre 2011 at 09:00

L’Italia è uno Stato economicamente debole, socialmente ingiusto e assolutamente immobile“: è partendo da questa premessa che un gruppo di giovani accademici italiani, tutti al lavoro nella prestigiosa università britannica di Oxford, hanno recentemente dato vita alla “Fonderia Oxford”, un think tank made in Italy, che ha l’obiettivo di affrontare i problemi del Belpaese e proporre soluzioni. Partendo dalla rivalutazione del “merito”, pietra miliare di ogni cambiamento.

In questa puntata speciale di “Giovani Talenti” vi raccontiamo la storia di tre componenti del gruppo: Martina Di Simplicio, 33 anni, psichiatra di formazione e dottoranda in Neuroscienze; Emanuele Ferragina, 28 anni, ricercatore esperto di politiche di welfare comparate; Paolo Falco, 26 anni, ricercatore e dottorando, esperto del mercato del lavoro e delle politiche per la crescita.

Tre giovani professionisti dell’accademia, che rappresentano la punta dell’iceberg di un’emigrazione dei “cervelli” che -negli ultimi anni- si è trasformata in una vera e propria emergenza nazionale. Martina, che da Siena approda in Gran Bretagna non appena scopre che in Italia le risorse necessarie alla ricerca latitano, e che se ne va nell’indifferenza generale. Emanuele, che in un decennio passa dalla sua Calabria a Torino, per poi muoversi prima verso la Francia poi verso la Gran Bretagna – da dove denuncia l’immobilismo italiano nell’investimento in capitale umano. Paolo, che fin dall’università sceglie Londra come la sua base di studi.

Con loro esploriamo il tema del “brain drain” italiano, che in alcuni casi comincia fin dall’università, e proviamo a proporre possibili soluzioni su come far sì che chi sceglie l’estero non si senta un “cervello esiliato”, ma una risorsa per questo Paese. Anche nell’ottica di un ritorno futuro, se mai sarà possibile.

Nella rubrica “Spazio Emigranti” continuiamo la nostra indagine mensile sulle nuove associazioni di italiani all’estero, con l’aiuto del network Italiansonline.net, la più grande comunità -virtuale e non- di espatriati. Facciamo tappa nel cuore della finanza tedesca: Marco Bellavia ci racconta IOL Francoforte.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Utilizza la piattaforma online “Matching”: CLICCA QUI

La discussione di questa settimana: All’estero, con la testa e il cuore in Italia: quanto i nuovi professionisti emigrati possono contribuire al rilancio del Paese con iniziative e proposte concrete? E’ possibile una messa in rete dell’”Italia diffusa”, per sprigionare una reale forza di cambiamento, che prenda esempio dai migliori modelli stranieri?

Scrivi la tua a: giovanitalenti@radio24.it

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 3 dicembre, dalle 13.30 alle 13.55 (CET), su Radio 24. Vi aspetto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: