sergionava

Un Manager italiano a New York

In Storie di Talenti on 14 marzo 2011 at 09:00

Approdare Oltreoceano e avviare una brillante carriera manageriale, arrivando a ricoprire posizioni importanti, sia nel contesto americano, sia in quello -più allargato- italiano. E’ la storia di Tomaso Veneroso, 36enne presidente di Amcast, società americana specializzata nella ricambistica utilizzata nell’industria estrattiva e mineraria. Tomaso è approdato a New York dopo una laurea in Scienze Statistiche all’Università di Trieste, e un primo incarico come tecnico di produzione alle Fonderie Acciaierie Rojale. Nel 1999 il trasferimento negli Stati Uniti, con l’obiettivo di seguire lo sviluppo marketing della sua azienda al di là dell’Atlantico. Due anni dopo il grande salto: diviene prima CEO, poi Presidente di Amcast.

Ma la sua storia non finisce qui: oltre ad accompagnare la propria crescita professionale con Master prestigiosi e corsi di specializzazione, Tomaso contribuisce a co-fondare la Confederazione degli Imprenditori Italiani nel Mondo, di cui -nel 2006- diviene Presidente per gli Usa.

Ritengo che la cosa migliore che possa fare per aiutare il mio Paese sia creare opportunità di lavoro e sensibilizzare le istituzioni che esiste una nuova classe di giovani dirigenti, ricercatori, scienziati, ecc., che parlano “italiano”, e che con il lavoro rafforzano dall’estero i rapporti con la madrepatria ogni giorno, attraverso la creazione di opportunità, che vanno dalla cultura al business, alla scienza“, afferma Tomaso.

Ospiti della trasmissione sono Tommaso Occhipinti, General Manager di Adaptica, giovane azienda innovativa del Nord-Est, con il quale cerchiamo di capire quali sono le opportunità e le difficoltà nell’aprire una propria impresa in Italia. E Raffaella Sadun, Assistant Professor of Business Administration all’Università di Harvard, nonché co-autrice di una ricerca molto interessante sulla classe manageriale italiana. Dalla quale è emerso come -più che il merito- nel Belpaese contino la fedeltà ai propri referenti, insieme alle capacità “relazionali”.

Nella rubrica “Spazio Emigranti” torniamo a parlare de “Lo Sbarco”, la traversata Barcellona-Genova, che lo scorso giugno portò simbolicamente in Italia centinaia di nostri espatriati. Ora l’iniziativa è un libro: ce ne parla uno dei redattori, Leonardo Benucci.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Utilizza la piattaforma online “Matching”: CLICCA QUI

La discussione di questa settimana: Esiste, in Italia e all’estero, una nuova classe dirigente e imprenditoriale, giovane e innovativa? E’ pronta -soprattutto- a prendere le redini del Paese, evitando il cosiddetto “rischio-declino”? Troverà gli spazi necessari per emergere qui, oppure dovrà guardare sempre più all’estero?

Scrivi la tua a: giovanitalenti@radio24.it

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 19 marzo, dalle 13.30 alle 13.55 (CET), su Radio 24. Vi aspetto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: