sergionava

Archive for 21 giugno 2010|Daily archive page

Ingegnere Nucleare nell’Idaho

In Storie di Talenti on 21 giugno 2010 at 09:00

Perché non sono in Italia? Innanzitutto perché sono una persona che può raggiungere risultati, ma ho bisogno di stimoli. In America se c’è una cosa che capiscono è proprio questa: le persone lavorano sodo quando sanno che c’è un premio, morale o economico che sia. Mostri le tue capacità, chiarisci quali sono gli stimoli a cui rispondi, e l’azienda fa il possibile per ottenere il massimo da te. Se hai voglia, se continui a spingere, non ha importanza che età hai. Puoi fare carriera velocemente“: è in questo scarto, tutto giocato tra il mondo del lavoro italiano e quello anglosassone, che troviamo la chiave di volta per narrare la storia di Cristian Rabiti, 36enne ingegnere nucleare al lavoro nell’Idaho, Stato del nordovest americano, dove è a capo di un gruppo di lavoro presso l’Idaho National Laboratory.

Cristian è approdato negli Usa dopo una laurea in Ingegneria Nucleare all’Università di Bologna, una specializzazione a Parigi, il ritorno e la conseguente disillusione nel Belpaese, prima di accettare l’offerta di un dottorato in Germania. Da lì Cristian risponde di sì a un’offerta di lavoro che lo porta a Chicago in qualità di “Assistant Nuclear Engineering”, prima di approdare nell’Idaho. Attualmente sta frequentando -tra le altre cose- anche un MBA in Spagna.

Ospite della puntata è Aldo Pizzuto, responsabile del programma italiano sulla fusione e direttore dell’Unità Fusione dell’ENEA presso il Centro Ricerche di Frascati. Con lui affrontiamo -tra le altre cose- il tema delle opportunità professionali che si apriranno per i giovani professionisti del settore, grazie all’annunciato ritorno dell’energia nucleare in Italia.

Nella rubrica “Spazio Emigranti” chiudiamo il countdown verso l’iniziativa “Lo Sbarco“, intervistando Andrea De Lotto, uno degli organizzatori.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

La nuova discussione lanciata in trasmissione: Secondo Unioncamere l’85% delle offerte di lavoro, in Italia, è nascosta, non pubblicizzata cioè con la necessaria trasparenza. E’ un sistema che taglia fuori -secondo voi- i giovani di talento e dall’apertura internazionale, ma senza le conoscenze e gli “agganci” giusti? All’estero è così, oppure -soprattutto nei Paesi di cultura nordica e anglosassone- c’è molta più trasparenza? Come raggiungere i loro livelli?

Scrivi la tua a: giovanitalenti@radio24.it

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: giovanitalenti@radio24.it

Alla prossima puntata: sabato 26 giugno, dalle 15 alle 15.30 (CET), su Radio 24. Vi aspetto!